Da non perdere

giovedì 28 settembre 2017

"La lettera segreta" Chloé Duval


Buongiorno ragazze!

Come state? Con somma gioia è arrivato finalmente l'autunno, quindi cosa c'è di meglio che leggere un buon libro sorseggiando una bella tazza di tea caldo? Volete scoprire che cosa ho letto in questi giorni? Un romanzo davvero dolcissimo.



Titolo: La lettera segreta
Autrice: Chloé Duval
Genere:Romanzo rosa contemporaneo
Pagine:199
Prezzo:9.99 € e 16.90€
Formato: E-book e cartaceo
Data di pubblicazione: 7 Settembre 2017
TramaPuò la lettera di uno sconosciuto cambiarti la vita? È quello che si chiede Flavie quando si vede recapitare una busta misteriosa datata 1971. Una busta arrivata con quarantatré anni di ritardo. Non ha idea di chi possa essere Lili, la destinataria. Eppure la curiosità è così forte che Flavie decide di aprirla. Il contenuto, scritto a mano in una calligrafia elegante, la sorprende: perché quelle righe le ricordano i romanzi che ama scrivere. Quelle righe nascondono una storia d’amore in cui un uomo supplica Lili di raggiungerlo e di sposarlo. Un uomo che si firma solo con E. Flavie non ha altri indizi. Non altre informazioni se non una richiesta fatta con il cuore che forse non è mai stata ascoltata. Forse quelle parole, perse nel vento, hanno modificato il destino di due persone per sempre. Flavie deve trovarle. Deve sapere se sono state divise tutti questi anni da una lettera mai arrivata. Perché ha bisogno di credere anche lei che possa esistere qualcosa più forte di tutto. Più forte del tempo, degli sbagli, delle scelte, degli imprevisti. Qualcosa che Flavie ha trovato solo nei romanzi, mai nella realtà. 

La ricerca la porta nel Sud della Francia, dove scopre che forse non tutto è perduto. Che forse è ancora possibile riannodare i fili spezzato del passato. Perché ci sono amori che non si possono dimenticare. Ci sono emozioni che cambiano ogni cosa. E Flavie, trascinata da quello che la lettera le ha rivelato, è pronta finalmente a viverle.

Flavie conduce una vita tranquilla. Insegna storia e geografia al college di Kerouac, durante il tempo libero si diverte a scrivere romanzi e al martedì sera ha un appuntamento fisso con il club della maglia. Tutto sembra andare tranquillo fino a quando, insieme alla sua corrispondenza, riceve una lettera ingiallita datata 1971.
Le prole incise su questa lettera sono profonde e trasudano amore e sentimento ad ogni punto, tanto che Flavie vuole scoprire chi era Amélie, la destinataria della lettera e lo scrivente, un certo E.
Armata di coraggio e tanta pazienza, comincia ad indagare, e quando finalmente scopre che lo scrivente era un certo Erwan, fa subito e bagagli e si precipita nel bel paesino del sud della Francia, per recapitare personalmente quella lettera che da troppo girovagava per gli archivi postali senza alcun proprietario.
Appena mette piede nella tenuta di Erwan, fa la conoscenza dei suoi nipoti: Romaric e Gwenn. Beh, che dire, Flavie rimane semplicemente affascinata da quel posto pieno di vita e di splendore ma soprattutto dal nipote.
Tra i due nasce una profonda sintonia e armonia che qualsiasi persona e in grado di percepire.
Flavie è sempre più convinta che c'è sempre una seconda possibilità nella vita è che niente è certo, nemmeno la morte in quanto opinabile, mentre Rom teme che se suo zio si metterà sulle tracce dell'unica donna che abbia mai amato, potrebbe rimanerne deluso se non ferito.
Ma dopotutto, chi è lui per ostacolare il destino di due anime gemelle, perse per troppo tempo e predestinate a stare insieme, oltre il tempo, lo spazio e contro tutto? 
Assolutamente nessuno, e se ne rende conto soltanto quando Flavie ritorna a casa e dentro di lui lascia un vuoto immenso.
Entrambi si erano lasciati con una promessa: che ce l'avrebbero fatta e avrebbero vinto contro la lontananza ed il tempo, maxi credevano davvero, soprattutto avendo davanti Erwan come esempio?
Si, ci credevano davvero, perché dopotutto, chi spera e sogna, ma soprattutto osa, non perde mai.
Nemmeno se scommette contro il tempo.
È un romanzo molto dolce, struggente ma allo stesso tempo emozionante e davvero bellissimo.
Avevo già letto un romanzo di questo genere: "il nastro color lavanda" ed ero rimasta affascinata dalla storia, di come un amore potesse durare nel tempo, per così tanto, senza mai affievolirsi oppure senza più saperne niente dell'altra persona.
Tutti sostengono che le cose di una volta erano migliori, e forse hanno ragione. L'amore di una volta, quello senza internet, cellulari o sociale network era quello vero, duraturo è puro, che sarebbe durato per sempre. Anche oggi esiste l'amore vero, forse è solo più difficile da trovare, ma esiste.
Un romanzo davvero consigliato, per chi come me, spera sempre nel lieto fine e nell'amore.





Un bacio,
La vostra Rainy Girl❤

Nessun commento:

Posta un commento