Da non perdere

lunedì 18 dicembre 2017

"Estate a Oyster Bay" - Jenny Hale

Buongiorno ragazze!
Finalmente l'influenza ha deciso di abbandonarmi e sono tornata con una nuovissima recensione che ricorda molto l'estate. Pronte?

Titolo: Estate e Oyster Bay
Autore: Jenny Hale
Prezzo: € 4.99 e €9.90
Formato: E-book e cartaceo
Data di uscita: 15 Giugno 2017
Genere: Romanzo rosa contemporaneo
Pagine: 216
Trama: Dicono che innamorarsi sia facile. Ma cosa succederebbe se sapessi che l’amore ti spezzerà il cuore? Per Emily Tate, tornare nella casa dell’infanzia a Oyster Bay è come ricominciare a respirare dopo il ritmo affannoso della città. Circondata dalle chiacchiere della sorella Rachel, dai biscotti al burro di Gram e da chilometri di sabbia bianca e soffice, Emily ritrova sé stessa e ciò che ha di più caro. Quando inizia a lavorare nell’elegante Water’s Edge Inn, l’affascinante proprietario Charles Peterson chiede il suo aiuto. Il progetto dell’uomo è espandere l’albergo ma per far questo ha bisogno dei consigli esperti di una persona del posto. Emily accetta e si assume l’impegno di farlo innamorare della sua cittadina. È così che il loro rapporto inizia a trasformarsi in qualcosa di più profondo... Almeno fino a quando i piani di Charles per l’espansione dell’albergo non rischiano di compromettere la bellezza e l’integrità di Oyster Bay. Emily perderà la sua casa e Charles, o riuscirà a salvare Oyster Bay e dare una possibilità al vero amore? Estate a Oyster Bay è la lettura romantica perfetta per l’estate. Un romanzo sull’importanza degli affetti familiari e sulla scoperta dell’amore.


Emily dopo aver lasciato il suo fidanzato storico, torna a Oyster Bay, nella sua casa natale dove ad attenderla c’è sua nonna, quella che l’ha cresciuta, e sua sorella Rachel con la sua famiglia.
Emily trova subito un lavoro presso l’unico albergo locale e si sente felice, dopo molto tempo si sente a casa. Quello che però Emily non sa, è che la sua tranquillità e la sua amata casa piena di ricordi saranno presto minate da qualcuno. Quel qualcuno è Charles, detto Charlie. Charlie è il nuovo proprietario dell’hotel dove lavora Emily, e ha intenzione di ampliare l’hotel così da favorire tutto il piccolo paesino e tutte le piccole aziende locali.
Emily, colpita dalla notizia, punta tutto sul far conoscere le bellezze locali a Charlie, così che lui cambi idea e non rada al suolo tutto quello che suo nonno aveva costruito con dedizione ed amore.
Entrambi fissi sui proprio scopi, nessuno si accorge dei cambiamenti che avvengono dentro i loro cuori se non fino alla fine, quando ormai sembra tutto troppo tardi.
Ma non si è mai in ritardo per l’amore.
Il romanzo inizia con il porci una domanda: “ameresti se fossi a conoscenza che l’amore ti spezzerebbe il cuore?“: La risposta è sì. Tutti noi lo facciamo, e lo faremo sempre. Nonostante l’amore faccia male a volte, nessuno ci vuole rinunciare, e tutti si fanno trascinare dai suoi sentimenti e dalla sua bellezza.
Quindi sì, tutti noi amiamo anche se abbiamo la consapevolezza di poter essere feriti. Quando amiamo, doniamo il nostro cuore all’altra persona, che può prendersene cura per sempre oppure farlo cadere e romperlo. In amore, come nel gioco, ci sono dei rischi, ma forse è proprio questo il bello dell’amore: ci sorprende sempre.
Anche Emily viene sorpresa dall’amore.
Non pensava di poter amare ma allo stesso tempo odiare una persona per qualcosa che aveva intenzione di fare. Per Emily non c’è niente di più importante di sua nonna e di tutti i suoi ricordi legati ad Oyster Bay, così quando Charlie rischia di cancellare tutto, Emily lotta.
Si aggrappa con tutta la sua forza a ciò che rimane di Oyster Bay e dei ricordi di suo nonno e tenta di proteggerli e preservarli fino alla fine della storia.
Non nego che a volte, questi suoi sentimenti fossero troppo forti e a volte quasi insopportabili. Emily è una giovane ragazza ma, a volte, sembrava quasi più vecchia di sua nonna: la sua ostilità nel rimanere aggrappata al passato era davvero eccessiva, ma forse tutti reagiremmo così se da un giorno all’altro ci venisse portata via la casa nella quale siamo cresciuti.
I personaggi non mi sono piaciuti moltissimo, l’unico che mi ha appassionato davvero era quello della nonna. Emily e Charlie sono due personaggi che non hanno saputo farsi conoscere al massimo dal lettore nè apprezzare. L’autrice secondo me non è riuscita a descriverli emotivamente così da farli entrare in sintonia con il lettore, non è riuscita a farli sembrare veri. La storia di per sé è carina, dolce e anche emozionante però a volte un po’ noiosa, ma credo che quest’ultima parte sia legata alla poca veridicità dei personaggi. Non fraintendetemi, i personaggi dei libri che io leggo di solito sembrano quasi veri cioè sembrano persone come noi, con emozioni, sogni e rimpianti ma sono tutti veri mentre questi personaggi mi sembravano un po’ come dei fantocci messi lì per recitare la loro parte nella storia. Ho trovato lo stile di scrittura dell’autrice un po’ spigoloso ma forse questo dipende anche dalla traduzione che non è fatta alla perfezione e anche dagli errori ortografici che ho riscontrato mentre leggevo la storia. Purtroppo queste sviste sono sempre più frequenti anche nelle case editrici più conosciute. È un romanzo comunque allegro e gioioso e lo consiglio a tutte quelle persone che in questo inverno grigio freddo rimpiangono i giorni estivi, il mare ma soprattutto il sole.Nonostante queste critiche non lo sconsiglio del tutto in quanto in alcuni tratti del romanzo la dolcezza dei protagonisti era davvero palpabile soprattutto verso la fine. Ideale per un pomeriggio in totale tranquillità e relax.




Un bacio, Rainy Girl❤

Nessun commento:

Posta un commento